Giardino d’altri tempi

Luogo

Collina di Torino

Cronologia

2008

Committente

Privato

Dati dimensionali

400 mq

IL PROGETTO

La grande villa settecentesca, ristrutturata di recente, era stata suddivisa in numerosi appartamenti, ognuno con ingresso e giardino indipendente. Già in origine l’intera proprietà era stata lavorata a terrazzamenti, come le classiche ville rinascimentali, con scalette e passaggi tra un piano e il successivo. La superficie del giardino, poco più di 300 mq, è caratterizzata sul lato sud-est dalla presenza di quattro grandi alberi: un Taxus baccata plurisecolare, una Tilia cordata e due Aesculus hippocastanum posti ai lati di un gazebo ottagonale in ferro battuto. Il lato nord, dominato da un alto muro che contiene il giardino superiore di proprietà altrui, è stato impreziosito da una vasca d’acqua dai contorni barocchi inserita in una grotta artificiale già presente. Il fronte dell’ingresso al giardino è stato giocato tramite un piccolo parterre di bosso nano, di ricordo antico ma con forme principalmente moderne. All’ombra parziale dei grandi alberi sono state invece disposte macchie di acidofile, grande passione dei proprietari.

 

Altri Progetti